Sentenza del Consiglio di Stato sul provvedimento AGCM

Sentenza del Consiglio di Stato sul provvedimento AGCM

26 SETTEMBRE 2019

.

Gruppo Illiria S.p.A. informa che, con sentenza pubblicata il 5 agosto 2019, il Consiglio di Stato ha parzialmente accolto l’appello proposto avverso la sentenza del TAR per il Lazio che, nel 2017, aveva confermato il precedente provvedimento col quale l'Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato (AGCM) aveva sanzionato 14 società italiane attive nel settore del vending, fra le quali la stessa Gruppo Illiria, oltre all'associazione di categoria Confida, per comportamenti volti a limitare la concorrenza nel settore del vending in Italia, posti in essere dal 2011 al 2014.

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Gruppo Illiria S.p.A. con riferimento alle modalità di calcolo della sanzione comminata (peraltro già interamente pagata), statuendo che l'AGCM aveva applicato senza adeguata motivazione la c.d. entry fee (sanzione ulteriore rispetto a quella base da calcolarsi fra il 15% e il 25% del valore delle vendite dei beni o servizi oggetto dell'infrazione) e ritenuto sussistente la circostanza aggravante di capofila del cartello.

Il Consiglio di Stato, che per il resto ha confermato la sentenza del TAR e compensato le spese del grado di giudizio, ha ordinato all'AGCM di rideterminare di conseguenza la sanzione inflitta.

Restando pienamente convinta della correttezza e trasparenza del proprio operato, Gruppo Illiria S.p.A., per il tramite dei suoi difensori, sta valutando se ricorrano le condizioni per ulteriori contestazioni dell’iniziale provvedimento sanzionatorio dell’AGCM e della decisione del Consiglio di Stato.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
Cookie Policy
Cliccando sul tasto "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto